JcG Gold-guitar Just CLASSICAL Guitar Website JcG Gold-guitar

Guida ai fondi di musicali per chitarra nelle biblioteche italiane

La biblioteca della scuola di chitarra Umberto Sterzati di Cremona
di Massimo Agostinelli

Continuando l'indagine sull'attuale consistenza del patrimonio musicale per chitarra nella zona della Lombardia, fermiamo l'attenzione su un'altra importante città di provincia, che vanta grandi tradizioni musicali, come Cremona: in particolare, per ciò che concerne l'attività chitarristica che ivi si svolse nei decenni ad­dietro, questa ruota fondamentalmente attorno alla figura di Umberto Sterzati, chitarrista di formazione autodidatta, originario di Caratinga, in Brasile, dove nacque nel 1909. Trasferitosi ben presto in Italia, risiedette per gran parte della sua vita a Cremona ove ebbe modo di approfondire i suoi studi musicali e chitarristici, riuscendo così ad acquisire una tecnica strumentale sicura, che gli permise di svolgere una discreta attività concertistica nell'Italia settentrionale. Anche Sterzati, come tanti altri cultori ed appassionati della chitarra della sua stessa generazione, attraverso un lavoro ed impegno costanti, favorì un interesse attorno allo strumento, interesse legato in primo luogo al suo ruolo di insegnante, ma anche di compositore di alcuni brani per chitarra; certamente non meno determinante fu inoltre la capacità di creare una biblioteca musicale, mediante la propria ricerca, e con l´acquisizione di composizioni presso privati musicisti della città. Dopo la morte, avvenuta nel 1972, gli allievi allestirono una scuola di chitarra alla sua memoria: tale scuola, funzionante già da quell'anno, ha al suo interno una biblioteca nella quale giace tuttora il suo lascito musicale, che è di una certa consistenza, e riguarda varie epoche musicali.

Pur tra le varie difficoltà logistiche, grazie alla disponibilità dei responsabili ad­detti, siamo in grado di dare un quadro sufficientemente attendibile di quanto la biblioteca possiede. In riferimento al repertorio per chitarra dell'Ottocento, si contano circa trenta composizioni, alcune provenienti ancora dal già citato fondo Giuseppe Citterio, il resto dalla proprietà della famiglia Sterzati. Sono nel complesso edizioni a stampa, che risalgono ai primi decenni del secolo XIX, i cui autori sono quasi totalmente italiani.

Il nome maggiormente ricorrente è, anche in questo caso, il chitarrista milanese Antonio Maria Nava, del quale sono conservate delle interessanti Variazioni op. 43, per chitarra sola, tratte da un´edizione Ricordi del 1818, la Sonata op. 10, sempre per chitarra sola, da una rara edizione Antonio Monzino di Milano, risalente a circa il 1810.
Particolarmente importanti sono un Divertimento variato (Nota 1) ed una Toccata op. 66, composizioni anch'esse per chitarra sola, piacevoli e ben strutturate musicalmente, edite da Ricordi verso il 1824: sono due esemplari preziosi, dato che non sembrano esserci altre copie in nessun'altra sede bibliotecaria, italiana o straniera.

Un altro chitarrista compositore che compare nel fondo è il fiorentino Luigi Picchianti: vi sono infatti delle impegnative Variazioni per chitarra, sul tema "Là ci darem la mano" di Mozart, ed altre Variazioni, sempre per chitarra sola (Nota 2), tratte dall'aria "Oh cara memoria" di Carata, entrambe edizioni Gaspero Cipriani di Firenze, risalenti al 1824 circa.

Di Luigi Moretti abbiamo individuato un Tema con variazioni, senza numero d'opera, per chitarra, da una rara edizione Reycend di Torino del 1810, mentre di Pietro Parrini, autore probabilmente originario di Milano, è giacente l'edizione Ricordi di una Sinfonia, per chitarra sola, databile 1812, anch'essa priva del numero d'opera.

Carlo Casati, musicista di cui a tutt'oggi non si dispone di precisi riferimenti biografici, attivo nell´Italia settentrionale nei primi decenni del secolo XIX (Nota 3), è presente con delle Variazioni tratte da un´aria dell'opera "La Sonnambula" di Vincenzo Bellini, pubblicata dall'editore Giuseppe Magrini di Torino nel 1832 circa. Anche questa composizione, rinvenuta in questa sola biblioteca, ha una sua valenza musicale, e produce un buon effetto strumentale.

Di Pietro Bottesìni, autore che scrisse alcune composizioni per chitarra nei primi decenni del XIX seco­lo, sono giacenti le già citate Variazioni per chitarra sola, su un tema di Saverio Mercadante, da un´edizione Giuseppe Antonio Carulli di Milano, del 1825 circa.

Di tale Pietro Chiera, altro chitarri­sta vissuto presumibilmente nell'Ita­lia settentrionale nella prima metà dell'Ottocento, è conservato un Tema con variazioni, tratto dall'opera "Bianca e Fernando" di Vincenzo Bellini, pubblicato da Ricordi verso il 1840.

Completa il panorama degli autori italiani Giacomo Monzino, con i Divertimenti op. 14 per chitarra, composizione tra le più note e riuscite del chitarrista milanese, da una piuttosto diffusa edizione Antonio Monzino, del 1810 circa.

Nel fondo non compaiono opere di musicisti stranieri, se non due interessanti composizioni di Wenzeslaus Thomas Matiegka: dell'autore boemo è conservato il terzo fascicolo dei 24 pieces progressives op. 20 per chitarra (Nota 4), e le Variazioni op. 28, sempre per chitarra sola, rispettivamente edizioni Artaria e Magasin de l'Imprimerle chimique di Vienna, pubblicate nel 1810 e nel 1811. Dobbiamo anche in questo caso rilevare che la copia a stampa delle variazioni op. 28 è rara, in quanto è quasi definitivamente appurato che non ci sono altri esemplari disponibili in altre biblioteche.

Le poche composizioni analizzate ed elencate di questa raccolta Sterzati ci consentono di ribadire ancora, se ce ne fosse ulteriormente bisogno, quanto vasto fosse il numero dei compositori per chitarra che si presentarono nella scena musicale del primo Ottocento: spesso con modesti intenti e prospettive, o più semplicemente, con il solo scopo di soddisfare il larghissimo pubblico amatoriale, essi svolsero, loro malgrado, una utile funzione di collegamento tra cultura musicale e società.
Se in ogni luogo bibliotecario, come anche per il caso di Cremona, troviamo nomi nuovi, accanto ai chitarristi più noti, ebbene su tali autori potrebbe rivelarsi proficuo e costruttivo un approfondimento della ricerca, sulle loro opere sarebbe opportuno valutarne il contenuto musicale, ed avere automaticamente una maggiore coscienza della vivace dinamica chitarristica ottocentesca.

 

Note al testo

  1. Pur mancando in frontespizio il numero d'opera di tale composizione, si può con molta probabilità assegnare ad essa il numero 65, confrontando il numero di lastra ed il periodo di uscita editoriale, con il catalogo complessivo delle composizioni di Nava, privo proprio di tale numero d'opera. ^ [indietro]
  2. Nel fondo Sterzati è giacente un altro fascicolo di tali variazioni, sempre dell'editore Cipriani, e con lo stesso numero di lastra 209, nel cui frontespizio si legge: "Seconda edizione nuovamente corretta dall'autore medesimo". Il testo musicale rimane sostanzialmente lo stesso, con alcuni cambiamenti notazionali. ^ [indietro]
  3. Dalle poche notizie rinvenute su tale autore, rileviamo quella tratta dal giornale "La Gazzetta di Genova", riguardante un suo concerto tenuto al Teatro S. Agostino di Genova, venersì 28 giugno 1815, in duo con il violinista fiorentino Lorenzo Petrocchi. ^ [indietro]
  4. Tale composizione uscì in quattro fascicoli distinti, pubblicati da Artaria, con numeri di lastra 2112, 2113, 214, 2115. ^ [indietro]

 

 

 

 

 
Penna e unghia La Chitarra italiana del ´900 Just Classical Guitar Home

Copyright © 1995-2009 Just Classical Guitar - the CG Web portal,
Just Classical Guitar - Milano - Firenze, ITALIA

Tutti i diritti riservati. Informazioni sulla privacy.


Fatal error: Uncaught Error: Call to undefined function ereg() in /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/stats/php-stats.recphp.php:175 Stack trace: #0 /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/stats/php-stats.recphp.php(482): php_stats_recognize_php() #1 /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/stats/php-stats.redir.php(13): require('/web/htdocs/www...') #2 /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/copy.php(19): include('/web/htdocs/www...') #3 /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/pen&nail/it_fondo_sterzati.php(101): include('/web/htdocs/www...') #4 {main} thrown in /web/htdocs/www.justclassicalguitar.com/home/stats/php-stats.recphp.php on line 175