Stampa

Pier Luigi Cimma

(1941-2006)

Pierluigi Cimma nacque il 19 agosto 1941, dopo gli studi iniziali con Carlo Ernesto Salio, Cimma fu presentato giovanissimo ad Andrés Segovia, di cui seguì le lezioni di perfezionamento del 1968 a Santiago de Compostela.
Ottenne il diploma al Conservatorio Superiore di Musica di Madrid e, segnalato dallo stesso Segovia, intraprese una lunga serie di concerti presso le più importanti istituzioni musicali del Nord America, realizzando oltre 120 concerti.
Successivamente conseguì in Italia il diploma di musica corale e completò pure con la laurea gli studi di giurisprudenza. Amava in modo straordinario tutti gli strumenti a corda pizzicata; così, dopo avere approfondito l’esperienza chitarristica con Alirio Diaz, Emilio Pujol, Narciso Yepes e vantando anche preziose frequentazioni didattiche con Nadia Boulanger, si dedicò con lusinghieri risultati allo studio del liuto e della tiorba, affiancando al repertorio classico-moderno anche quello più antico.
Fondatore del Festival di Chitarra di Bardonecchia, dal 1975 ha ricoperto la cattedra di chitarra al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino.
Nel 1982 ha presentato il programma "Musica Insieme", sul secondo canale RAI.
Tra i suoi allievi vi sono tra gli altri Gabriella Perugini, Roman Turovsky, Massimo Moscardo, Salvatore Gullace, e tra gli ultimi allievi Antonella Ascone e i noti Cristian Zambaia e Massimo Riva.
E' deceduto il 31 luglio 2006.
Varie sue composizioni sono pubblicate presso le Edizioni Berben.

Opere per chitarra

  1. Impressioni Pompeiane (Solarium, Velarium, Odeon)
  2. Weill Fantasy
  3. Arrangiamenti per due chitarre La Colombiana (popolare spagnola), El vito (popolare Spagna), La vida Breve Manuel De Falla