Stampa

Ernesto Fausto Ciurlo

(1895 - 1987)

Fausto Ciurlo, 1967Fausto Ernesto Ciurlo fu un noto studioso dell'organologia della chitarra e della sua costruzione, era laureato in ingegneria.

Fu autore di un gran numero di articoli sul soggetto e sulle origini della chitarra e del liuto. Si dedicò alla liuteria introducendo varie innovazioni per quegli anni, quali il manico cavo e la chitarra quartitonale menzionata in bibliografia.

Una delle sue chitarre fu suonata in un vecchio LP registrato da Angelo Gilardino, che fu pure tra i suoi amici.

Fu il primo presidente dell'AS.CH.IT. (l'Associazione Italiana di Chitarra), fondata nel 1960.

Suo insegnante ed amico fu Luigi L'Ecrivain, ma purtroppo non è rimasta traccia dei suoi rapporti con questo musicista, che rimane ad oggi un nome per molti versi ancora sconosciuto.

Fra il 1962 e il 1978 pubblicò svariati articoli sul supplemento "Chitarra e musica" di Strumenti e Musica, rivista edita dalla case editrice Bèrben in una rubrica intitolata "La pagina del liutaio". In essi approfondiva una grande mole di informazioni e notizie soprattutto sulle caratteristiche acustiche della chitarra.

Molti dei suoi scritti sono stati poi pubblicati su altre riviste fra cui il "Notiziario della Accademia della Chitarra Classica" diretto da Vincenzo Degni e "Il Fronimo".

Pubblicò il volume Nota storica sulla Chitarra e sua Letteratura, apparso nei Quaderni dell'Accademia.

Fu anche compositore, alcune sue musiche sono tuttora manoscritte, altre furono pubblicate da Bèrben.

Opere per chitarra

Ciurlo: Voci - 1957

Bibliografia

 

F. Ciurlo, Nota storica sulla chitarra