Print
There are no translations available.

Compositori italiani del '900

In questa categoria abbiamo raggruppato vari compositori italiani dal primo Novecento che hanno composto per chitarra (o le cui opere sono state trascritte  per questo strumento con il loro beneplacito) senza alcuna pretesa di completezza; ad alcuni sono anche dedicate pagine informative specifiche.

I loro nomi sono qui sotto ordinati cronologicamente secondo la data di nascita (nota o presunta).

Frate Cassio da Valletri (Gentili) (ignoto), compositore di musiche principalmente per chitarra e mandolino. Sotto questo pseudonimo si celava un esponente della famiglia dei Gentili, musicisti di Poggio Mirteto. Le sue musiche per chitarra degli anni '20 e '30 sono in fase di rivautazione.

Giacomo Sartori (1860-1946), maestro alense, compositore mandolinista, organista, direttore di banda e d'orchestra, stampò le sue musiche sul giornale torinese "Il Mandolino", dal 1894 al 1939, e sulle pagine del milanese "Mandolinista italiano", note ed apprezzate in tutto il mondo.

Federico Bufaletti (1862-1936), pianista e compositore napoletano, studiò con Palumbo al Conservatorio di Napoli, quindi iniziò la carriera concertistica, esibendosi in Italia e all’estero. Sino al 1932 Insegnò pianoforte al Liceo Musicale di Torino, ove fondò la "Società di musica da camera". La sua Mazurka per pianoforte fu trascritta da M.Llobet nel 1920.

Ottorino Respighi (1879-1936), massimo compositore italiano del Novecento storico fortunato autore dei tre poemi sinfonici romani, autore delle celebri Variazioni per chitarra recentemente riportate alla luce.

Francesco Balilla Pratella (1880-1955), musicista di Lugo, autorevole esponente del futurismo musicale italiano

Gian Francesco Malipiero (1882-1973), poliedrico e prolifico compositore veneziano

Luigi Ferrari Trecate (1884-1964), organista e compositore alessandrino

Mario Barbieri (1888-1968), chitarrista, compositore e direttore d'orchestra napoletano

Vito Frazzi (1888-1975), compositore, ricercatore e insegnante attivo a Firenze

Giorgio Federico Ghedini (1892-1965), prolifico compositore cuneese, studioso di musica antica

Ettore Desderi (1892-1974) compositore e architetto astigiano, allievo di I. Pizzetti

Enzo Masetti (1893-1961), compositore bolognese autore di musica per film

Giovanni (Dino) Berruti, nato a Lu (Alessandria) il 31-8-1893, compositore per orchestre a plettro, fratello del flautista Alessandro di tre anni più giovane. Pubblicò una Czardas per viol. e pian.

Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968), grande compositore fiorentino del Novecento dedicatosi fortemente alla chitarra

Carlo Cammarota (1905-1990) compositore, nato in Minturno (Latina), morto in Roma. Studiò pianoforte e composizione al Conservatorio di Napoli, fu autore di musica di gusto neoclassico e di immediato lirismo.

Ennio Porrino (1910-1959) direttore e compositore sardo allievo di O. Respighi

Nino Rota (1911-1979), compositore milanese attivo a Roma, autore di musica da film

Bartolozzi Bruno (1911-1980) violinista e compositore fiorentino allievo di L. Dallapiccola

Bruno Bettinelli (1913-2004)  pianista, compositore e didatta milanese

Valentino Bucchi (1916-1976), compositore, critico musicale e insegnante italiano nato a Firenze morto a Roma. Allievo di L.Dallapiccola e V.Frazzi. Diresse il Conservatorio di Firenze.

Arrigo Benvenuti (1925-1992), compositore nato a Buggiano (Pistoia), allievo di Dallapiccola a Firenze,  influenzato dal linguaggio dodecafonico, con interesse per la musica elettronica. Per chitarra scrisse Doppio (1981, inedito) e Froborsal's Trio (3 chit) (1973, Bèrben e Bruzzichelli)

Luciano Berio (1925-2003) compositore e didatta di Oneglia, nel 1954 ha fondato e diretto con Bruno Maderna lo studio di fonologia musicale presso la RAI di Milano, poi direttore della divisione elettro-acustica dell'IRCAM di Parigi, diresse le più importanti formazioni orchestrali in Europa ed in America, morì a Roma.

Mauro Bortolotti (1926-2007), compositore di Narni, socio fondatore dell' associazione Nuova Consonanza, tra i maggiori esponenti dell' avanguardia artistica romana.

Gilberto Bosco, compositore nato a Torino nel 1946, studiò con C. Borsetti e M. Quaglio al Conservatorio della sua città, frequentò i corsi di Darmstadt.

Altri nomi di compositori saranno aggiunti appena saranno disponibili maggiori dati su di loro.
A tale scopo è possibile contattarci dalla homepage del sito.